La donna delle pulizie

La donna delle pulizie

La donna delle pulizie.

Dobbiamo parlare della nostra relazione, sono stanca, ti devi decidere!

Quando c’era tua figlia, io ero la donna delle pulizie, quella che gli veniva a lavare le mutande, capivo, e mi poteva pure stare bene, ora che tua figlia se n’è andata, non ci sto più, devi prendere una decisione.

Il  viso di lui aveva un espressione sorpresa, quasi sgomenta, come se non si aspettasse questa reazione, questa sfuriata, da  lei, che fino a quel momento aveva subito in silenzio; non sapeva cosa dirgli, a lui stava bene così, la casa pulita e ordinata e una bella scopata settimanale, e tutto ciò praticamente gratis, e adesso? Cosa voleva questa troia, forse pretendeva di essere trattata da moglie?

Senza proferire risposta, senza parlare, le girò le spalle e se ne andò!

Dopo qualche giorno, un auto pirata lo investì in pieno, sotto casa, ponendo fine alla sua vita. Nessuno vide!

La donna che era alla guida, aveva disegnato sulle labbra un sorriso cattivo e soddisfatto, mentre  lacrime abbondanti le solcavano le guance……..

Riccardo Ardizzone