Ciò che ci accomuna

Ciò che ci accomuna

Ciò che ci accomuna tutti è la voglia di conoscerci e imparare a convivere nel modo più sereno e pacifico possibile. Si scherza tra di noi, e ci si sostiene quando qualcosa non va, quando si è giù di morale. Eh si! Su una cosa ci comprendiamo al volo: la nostalgia della propria famiglia, del proprio paese. Molto spesso ci raccontiamo…Tante storie, tutte diverse, ma ciascuna intrisa di speranza, quella speranza che ci ha portato fin qua! Nonostante questa grande comprensione tra i vari vissuti, non mancano le piccole discordie legate alla convivenza quotidiana. Attualmente in comunità siamo in dieci ragazzi, e come ci si può immaginare, ognuno vorrebbe fare quello che vuole! Uscire, dormire fino tarda mattinata, andare a letto tardi, mangiare a qualsiasi orario e qualunque cosa si voglia. Certo che sarebbe un grande caos, se non ci fossero le piccole regole di convivenza che ogni giorno gli educatori ci ricordano e che sono alla base della vita di comunità, insieme ai valori di solidarietà e rispetto reciproco. Ogni piccolo litigio tra noi ragazzi, infatti, è seguito sempre da una pacca sulle spalle, da una parola divertente e un sorriso affettuoso. Lo stesso quando c’è un disaccordo con gli operatori: si discute, ci si arrabbia, si chiarisce e poi…ritorna il sereno!