Il Piccolo Principe, il libro.

Il Piccolo Principe, il libro.

Il Piccolo Principe, il libro.

di Roberta Redina

E’ uno dei libri più venduti della storia, è stato tradotto in più di duecento lingue e tantissimi bambini si sono avvicinati al mondo della letteratura proprio grazie a questo libro. Stiamo parlando de “Il Piccolo Principe” dello scrittore francese Antoine de Saint-Exupéry. Pubblicato nel ’43, in Italia da Bompiani, fu subito catalogato come racconto per bambini e ragazzi, così molte persone hanno letto questo libricino da piccoli o da adolescenti. In realtà la lettura andrebbe consigliata fortemente anche agli adulti. Leggere il racconto quando si è più maturi significa avere gli strumenti per cogliere il valore allegorico nascosto tra le righe e potere apprezzare di più l’opera. Infatti chi ha letto il libro da piccolo lo descrive come “un libro per bambini” e quasi lo sminuisce, chi invece l’ha letto dopo, con più spirito critico, se n’è inevitabilmente innamorato ed è successo anche a me. Non avevo mai letto “Il Piccolo Principe” e da appassionata di romanzi, avevo sempre sottovalutato questa lettura nonostante ne avessi sentito parlare spessissimo. Alla fine, tutti i bei commenti a riguardo mi hanno incuriosita parecchio e a quasi vent’anni ho deciso che era arrivato il momento di leggerlo, non è mai troppo tardi, anche se mentre lo leggevo ero quasi arrabbiata con me stessa per non averlo fatto prima.

Il Piccolo Principe” è uno di quei libri come piacciono a me, uno di quelli che fa riflettere, in cui c’è qualcosa che va oltre la storia narrata. L’autore infatti, con straordinaria semplicità e in poche pagine riesce a toccare i temi più disparati, tra questi quello dell’amicizia ed è capace di raccontare il mondo degli adulti attraverso gli occhi di un bambino che descrive i grandi come degli esseri bizzarri e ridicoli, con strani vizi e debolezze. Inoltre essi, a suo dire, hanno del tutto dimenticato di essere stati bambini, tutti presi dai loro “affari seri”. De Saint-Exupéry allora, dedica proprio a un adulto “Il Piccolo Principe”, perché avvicinarsi al mondo dei bambini a volte “fa bene al cuore” come questo libro.