giovedì 21 novembre 2019
  • :
  • :

Iqbal, bambini senza paura – (Iqbal , a tale of a fearless child)

Iqbal, bambini senza paura – (Iqbal , a tale of a fearless child)

Iqbal, bambini senza paura (Iqbal , a tale of a fearless child), regia di Michel Fuzellier (2015) Italy/France.

Iqbal è un sognatore, sveglio, con un innato senso di giustizia. È un bambino con molti problemi, suo padre lavora all’estero per lavoro. Il fratello di Aziz è malato, ma la sua famiglia non ha i soldi per comprare le medicine. Iqbal decide di uscire a notte fonda per andare al mercato di Mapur a vendere Rajah, la sua amata pecorella. Va da un macellaio al mercato ma ha paura di non rivedere più Rajah. Iqbal è un bambino ingenuo e crede ad un cinico trafficante che capisce l’abilità di Iqbal nella tessitura, finisce cosi nelle mani di uno schiavista e come lui altri bambini sono intrappolati in uno scantinato. Ma Iqbal non si dà per vinto e presto lo schiavista contatta un commerciante importante di tappeti, il commerciante deve fare un tappeto al sindaco della cittadina, il lavoro è stato incaricato ad Iqbal. Il piccolo bambino non potrà fare a meno di lavorare per quasi cinque mesi ad un tappeto con una doppia cucitura. Finito il tappeto il commerciante va a vederlo, ma lì succede una specie di rivolta. Iqbal strappa il tappetto e scappa nello scantinato, scende in città sale su un bus ad un paio di metri vede un poliziotto, ma non sa che è corrotto e viene ripreso, tuttavia riesce a scappare di nuovo. Grazie all’aiuto di due persone, denuncia il fatto ai poliziotti che vanno a casa dello schiavista. Nella cantina non c’era nessuna traccia dei bambini, ma Iqbal sa dove potrebbero essere, in un sotterraneo chiamato “la cassaforte” dove i bambini vengono ritrovati. Lo schiavista prova ad offrire dei soldi al poliziotto per cercare di corrompere anche lui, questo poliziotto li accetta ma solo per ridarli ai ragazzini per tutto il lavoro che avevano fatto in quei mesi, sfruttati dallo schiavista.

Infine, Iqbal è stato invitato a fare un discorso davanti a tutta la città. Iqbal decide però di fare una domanda al pubblico: “DOVE ERAVATE QUANDO NOI ERAVAMO PRIGIONIERI? COSA FACEVATE QUANDO NOI LAVORAVAMO NOTTE E GIORNO?”

Questo film animato ci fa capire che i bambini non devono essere maltrattati, né picchiati, perché hanno bisogno d’affetto, di amare ed essere amati!

Gaetano Fernandez        

Iqbal, bambini senza paura (Iqbal , a tale of a fearless child) – Trailer